top

Luciano Guidi: il segreto del successo del Phi Beach

L’imprenditore e il suo bilancio di questa stagione con i più grandi della musica internazionale

Il Consorzio Costa Smeralda ha sempre accolto il meglio dell’intrattenimento internazionale. Ci sono luoghi iconici che neanche durante lepidemia hanno risentito di uno scollamento del pubblico che, con le dovute cautele, non ha mai dimenticato la voglia di movida che è elemento caratterizzante di una vacanza estiva a tutto tondo. Lesempio lampante è il Phi Beach, locale tra i più trendy al mondo che non ha mai smesso di offrire serate da sogno anche nei momenti più difficili, grazie alla sua estensione che ha consentito un contingentamento sicuro ed efficace. Ora che lemergenza pandemica è terminata, gli appassionati di grande musica tornano ad affollare questo esclusivo ritrovo conosciuto e apprezzato in tutti i continenti e i numeri delle presenze fanno segnare record impensabili. Una stagione lunghissima che inizia a fine maggio e termina sul principio dautunno, un primato assoluto che rende la creatura di Luciano Guidi un unicum tra le località più gettonate del pianeta. Il cartellone 2022 ha ospitato stelle della musica e della consolle ed il successo è arrivato puntuale grazie a una location mozzafiato e al livello artistico del cast. Ad arricchire la proposta musicale larte immensa dello chef pluristellato Giancarlo Morelli. Dopo linaugurazione primaverile con fuochi dartificio e le selezioni del sudafricano Themba, re dellhouse music, si sono alternati sul palco nomi mitici come Bob Sinclair e Black Cofee. Una parata di celebrità lunghissima che continua tutto settembre per offrire una destagionalizzazione coraggiosa e unattrazione fortissima per turisti internazionali appassionati del bello. Il Covid ormai è solo un brutto e lontano ricordo anche se la cautela è stato e sarà il filo conduttore di una stagione da incorniciare e che incentiva tutto lo staff del Phi Beach a realizzare nuovi e grandi progetti per il futuro.

Cosa pensa di questo 2022?

«Sono molto soddisfatto del lavoro che ho fatto con lo staff per cercare di avere le migliori energie sul mercato ed investendo su questo molte risorse».

Come è cambiato il suo pubblico dopo il covid?

«Il nostro pubblico va dai 25 anni fino ai centenari: sono persone consapevoli ed esigenti. Vogliono il meglio sul suono dei dj, sui prodotti in vendita, sul cibo dei ristoranti: è cambiata la qualità del pubblico, sono felice di avere clienti così speciali».

Qual è il segreto del Phi Beach?

«La formula vincente si basa sui prezzi e sulla qualità sempre al top del servizio. Questanno avevo la tequila e lo champagne che i clienti volevano e non trovavano altrove. Se in una stagione entrano 200mila persone e di queste 199mila parlano bene di te e di quello che fai, non c’è social che tenga come promozione. Il passaparola è potentissimo. Mi ha stupito che a Montecarlo la gente mi fermava, non per fotografarmi, ma per ringraziarmi per quello che realizzo qui. Sto già lavorando al 2023. Parola dordine: non mollo mai».

Gigi Maestri

Article by

CS Journal è la voce ufficiale del Consorzio Costa Smeralda, edito per i propri associati e per l’indotto turistico che ogni anno affolla la Costa Smeralda. Un magazine formato tabloid che valorizza l’identità del Consorzio e tutte le realtà del territorio.