top

IL marchio

Costa Smeralda®: origini del nome e del logo

Il nome e il logo Costa Smeralda® sono marchi registrati di proprietà della Servizi Consortili, braccio operativo del Consorzio Costa Smeralda. Il nome Costa Smeralda non costituisce toponimo e non deve essere utilizzato per definire genericamente un’area geografica dato che si riferisce esclusivamente a specifiche aree territoriali e proprietà presenti nell’elenco degli associati al Consorzio Costa Smeralda. Il marchio rappresenta uno dei beni capitali del Consorzio Costa Smeralda e, come tale, viene difeso e tutelato nell’interesse di tutti i consorziati secondo le regole di tutela vigenti in Italia e all’estero.

Il nome e il marchio Costa Smeralda nascono ufficialmente il 10 giugno del 1963 con la registrazione all’Ufficio Centrale Brevetti del Ministero dell’Industria e del Commercio. Sulle origini del nome la versione più accreditata è legata a Giuseppe Mentasti, uno degli industriali che parteciparono alla creazione del progetto Costa Smeralda, che dedicò l’area a sua figlia Esmeralda, privandola della lettera iniziale per mantenere l’etimo in italiano. Altri riconducono invece l’origine alla naturale corrispondenza con il colore delle acque della costa che indusse l’Aga Khan a coniare il nome. Anche per le origini e il significato del marchio ci sono più ipotesi: la prima è che sia una libera interpretazione di una bussola nautica, la seconda che rappresenti il taglio di un diamante stilizzato, più verosimile la seconda anche se le punte, pur senza somiglianza grafica, corrispondono a quelle della Rosa dei Venti.

Il font utilizzato nella versione registrata del nome fu il Century Gothic. Qualche anno dopo un’agenzia londinese fu incaricata di rivisitare il logo – nella versione che è possibile vedere in tutte le applicazioni territoriali fino al 2018 – e, nel 1970, quando l’Aga Khan era nelle prime fasi di progettazione delle strutture ricettive, incaricò il designer americano John Lees di occuparsi di tutte le attività di branding e design del suo Gruppo. Lees creò le versioni solid e outline del logo utilizzando il carattere tipografico Vendome per il nome che fu usato anche sulle pietre che segnano l’ingresso nelle aree Costa Smeralda. Oggi il logo utilizza un font Sweet Gothic personalizzato che, insieme al restyling del logo effettuato dall’agenzia di comunicazione milanese Auge, si è reso necessario per ottenere una perfetta leggibilità in tutte le nuove applicazioni richieste dalle piattaforme digitali, editoriali e territoriali sulle quali il Consorzio Costa Smeralda sviluppa la propria comunicazione.