top

Le tre mete da non perdere durante le vacanze di Natale

Una mini guida alla scoperta delle tradizioni natalizie in Sardegna

Il tre è considerato il numero perfetto. L’assist perfetto per questa breve guida sulle tre magiche destinazioni vicine a Porto Cervo che vanno visitate a Natale. Perché se è vero che l’alta stagione ci ha salutato, da qualche settimana a questa parte ci sono borghi che si sono preparati a dovere per festeggiare gli ultimi giorni dell’anno. Allora ecco questo piccolo menu turistico da assaporare tappa dopo tappa.

Arzachena

La prima sosta, obbligata, è senza dubbio Arzachena, che quest’anno ha allestito l’intera città a tema natalizio. Del resto, non è un anno come gli altri, dato che si lega con il centenario dallautonomia da Tempio Pausania. Latmosfera a Natale si percepisce praticamente in ogni quartiere grazie a  “100 Volte Natale ad Arzachena”, formato principalmente dal classico mercatino di Natale con i prodotti tradizionali realizzati 16 artigiani e le grandi specialità gastronomiche che sono le vere prelibatezze di questa regione. Il tutto circondato da un sacco di eventi che vanno ad arricchire la stagione conclusiva in Sardegna, compreso il Capodanno.

Olbia

Che dire di un bel viaggio in macchina fino a Olbia? Quest’anno la città si è davvero spinta oltre nella preparazione del Natale, cominciato l’8 dicembre scorso e proseguito con una serie di appuntamenti imperdibili dal Museo Archeologico alle vari zone come Berchiddeddu e San Pantaleo. Fino al 24 dicembre ci sarà inoltre la casa di Babbo Natale pronto a leggere le lettere dei più piccoli. In più, sempre in vicolo della Refezione ci saranno vari laboratori dedicati ai ragazzi lasciando libero spazio alla loro creatività

Il 28, 29 dicembre e il 4,5 gennaio ci sarà un’occasione più unica che rara dell’escursione sulla barca di Santa Claus. Un giro esclusivo per scoprire la città sotto un’altra prospettiva. E poi c’è il grande concerto del 31 di Emma, artista poliedrica che saprà come intrattenere il pubblico olbiese fino al primo dell’anno.

Tempio Pausania

Dulcis in fundo c’è Tempio Pausania. Un breve passaggio è più che doveroso, a cominciare dall’albero di Natale di piazza Gallura che quest’anno si è tinta di viola. Il Natale nella città della pietra si è letteralmente scolpito tra i vari quartieri grazie a mostre, concerti, mercatini e spettacoli di intrattenimento per bambini con il Monte Limbara che saprà restituire tutta la sua bellezza in occasioni come queste.

Riccardo Lo Re

Article by

CS Journal è la voce ufficiale del Consorzio Costa Smeralda, edito per i propri associati e per l’indotto turistico che ogni anno affolla la Costa Smeralda. Un magazine formato tabloid che valorizza l’identità del Consorzio e tutte le realtà del territorio.