top
YCCS Clean Beach Day

Dopo due anni di stop ritorna lo YCCS Clean Beach Day

Una manifestazione molto cara allo Yacht Club Costa Smeralda che ha visto la partecipazione di decine di alunni delle scuole di Arzachena e Abbiadori.

La consapevolezza, la conoscenza, l’amore per il mare, la conseguente esigenza di proteggerlo. I bambini sono andati via dalla spiaggia con il sorriso sul volto e gli occhi di chi ha appreso qualcosa di bello. C’è da esser certi che ciò che hanno imparato oggi lo trasferiranno in famiglia ai propri genitori e che saranno ben presto piccoli ambasciatori di una cultura necessaria per salvare il nostro pianeta. L’edizione 2022 dello Yacht Club Clean Beach Day è appena andata in archivio con la soddisfazione degli organizzatori della manifestazione patrocinata dal Comune di Arzachena e il supporto di One Ocean Foundation. La giornata scelta per il tradizionale appuntamento inserito all’interno della “Agenda Blu” del comune gallurese non poteva che essere l’8 giugno, la giornata mondiale degli oceani. L’appuntamento con gli studenti delle classi prime delle scuole secondarie di primo grado di Arzachena e Abbiadori era stato dato sulla spiaggia di Tanca Manna a Cannigione. Imponente il colpo d’occhio di oltre un centinaio di persone tra studenti, volontari, staff YCCS, amanti del mare che hanno animato l’arenile per questa giornata interamente dedicata alla tutela del mare. Non potevano chiaramente mancare il Commodoro dello YCCS, Michael Illbruck e il Segretario Generale YCCS, Edoardo Recchi. «Il YCCS Clean Beach Day è diventato ormai un appuntamento fisso nel nostro calendario degli eventi, ci teniamo particolarmente. Nonostante non sia stato possibile organizzarlo per circa due anni, a causa dello stop forzato della pandemia, abbiamo notato con piacere che la partecipazione a questa manifestazione è rimasta sempre elevata. Siamo lieti di poter collaborare con la comunità locale e con il territorio, coinvolgendo le nuove generazioni per sensibilizzarle intorno ai temi della salvaguardia del mare. Il rispetto e la tutela verso lambiente e in particolare per il mare deve essere un principio da perseguire nella quotidianità. Ringrazio l’amministrazione comunale di Arzachena che ci supporta ogni anno nellorganizzazione di questa giornata speciale». Ad aprire la giornata i ricercatori del CNR di Oristano, coordinato da Andrea De Lucia, che hanno tenuto una lezione informativo-educativa per raccontare ai ragazzi gli effetti dellinquinamento marino e limportanza della tutela dell’ambiente e del mare. Subito dopo è seguita la vera a propria pulizia della spiaggia con la sorpresa di trovare oltre trenta buste di plastica, ma anche bottiglie di vetro, caschi, bidoni, tubi, ferraglia, per un totale di oltre cento chili di rifiuti in alcuni casi anche molto ingombranti depositati prevalentemente nel retro della spiaggia. Un’amara constatazione per l’incuria umana anche visti gli sforzi del comune di Arzachena che più volte attiva il servizio di pulizia dei litorali di competenza comunale. Dopo la raccolta gli studenti sono stati riuniti in cerchio per poter analizzare e riflettere sulla tipologia dei rifiuti trovati vicino al mare.

Davide Mosca

Credits: Marcello Chiodino

Article by

CS Journal è la voce ufficiale del Consorzio Costa Smeralda, edito per i propri associati e per l’indotto turistico che ogni anno affolla la Costa Smeralda. Un magazine formato tabloid che valorizza l’identità del Consorzio e tutte le realtà del territorio.