top
Cala di Volpe

Al Cala di Volpe una cucina senza confini

L’evoluzione di un hotel si vede anche a tavola, con delle solide partnership e un restyling di qualità

Il segreto di Porto Cervo è che non esistono preconcetti. Le idee qui trovano lo spazio per crescere e diventare realtà. Un movimento perenne in cui le esperienze non si fermano ma si evolvono in tutte le sue forme, dall’estetica fino all’alta cucina. Grazie a tutto questo  la Costa Smeralda diventa una delle più importanti dining destination del Mediterraneo. Cibo, clima, ambiente, lusso. Tutto ammantato da un’aura quasi mitica legata alla longevità, con piatti e ingredienti unici e riconosciuti come di eccellenza a livello planetario. Nasce così il concetto di diversificazione dell’offerta che passa dal concetto di ristorazione di lusso, grande qualità dei cibi, varietà e bellezza abbinata a gusti cosmopoliti in linea con il modello del Cala di Volpe. Sono state queste le linee guida che nell’estate 2021 hanno caratterizzato le grandi novità sui concept e le esperienze culinarie nell’albergo gestito da Marriott International per conto della proprietà di Qatar Holding. Il gran finale della trasformazione in atto nell’albergo icona della Costa Smeralda è riservato alle esperienze culinarie: un viaggio gastronomico rimodellato attraverso gli ambienti completamente rinnovati dello spettacolare Le Grand, del leggendario Barbecue e del suo nuovo Juice Bar. Proprio il Le Grand, il ristorante più grande dell’albergo, ha visto un restyling firmato Bruno Moinard, donandogli un perfetto gioco di luci, inserendo gli elementi di legno che calano dal soffitto e panchine e sedute più comode e avvolgenti. La cucina conferma la vocazione del fine dining tipica della grande tradizione degli chef del Cala di Volpe. Ma l’offerta si diversifica, all’interno dei luoghi simbolo della Costa Smeralda e rinomati in tutto il mondo per il servizio eccezionale e lo charm unico in grado di ricreare un’atmosfera senza tempo. A partire proprio dal Barbecue, nel quale è stato rifatto il bancone centrale che offre il buffet, con una vocazione per la cucina mediterranea, con carne e pesce alla griglia. La ristorazione dell’Hotel Cala di Volpe viene completata da nuove partnership internazionali come quella con Beefbar, brand di ristorazione di lusso specializzato nelle ricette a base di carne. Beefbar non è solo una catena di ristoranti presente a livello internazionale, da Parigi a Tulum, passando per Mykonos, Atene, Hong Kong e Saint-Tropez: rappresenta, infatti, un nuovo modo di fare e vivere la cucina, offrendo delle dining experiences in modo visionario e completamente innovativo. Ideato da Riccardo Giraudi oltre 10 anni fa a Montecarlo, il successo di questo concept che punta a offrire una vasta e pregiata selezione dei migliori tagli di carni, ha avuto ben presto un orizzonte che si è esteso in tutto il mondo. Oltre ai prodotti di altissima qualità, il Beefbar offre un’atmosfera moderna e raffinata e un’estetica accattivante: ingredienti perfetti per assaporare i piatti internazionali che vengono offerti nel menu. Quest’estate l’Hotel Cala di Volpe e la Costa Smeralda hanno riproposto anche un asso della ristorazione mondiale, con il ritorno del ristorante Matsuhisa at Cala di Volpe, del celebre chef giapponese Nobu Matsuhisa, uno dei dieci più influenti al mondo. Incastonato negli spazi più pregiati dell’hotel, il ristorante occupa la terrazza del Bar Pontile, la parte più iconica del Cala di Volpe. Matsuhisa al Cala di Volpe ha portato in Sardegna le ricette più conosciute e le nuove proposte dello chef e imprenditore di fama mondiale, interprete straordinario della cucina fusion e modello di eccellenza per la diffusione della cucina giapponese nel mondo. E sempre al Cala di Volpe a conquistare un importante spazio è il Juice Bar, vicino al Barbecue, dove è stato rifatto il bancone e i clienti possono scegliere direttamente loro i prodotti naturali. Espositori di frutta e verdura consentono ai clienti di scegliere direttamente gli ingredienti per spremute e centrifugati. Tra il Beefbar e il ristorante Le Grand, infine, è stato ricavato un nuovo spazio per la cantina dei vini che serve tutti gli alberghi. La proprietà ha fatto un importante investimento sull’acquisto di etichette di estremo prestigio a livello mondiale.

Giandomenico Mele

Article by Giandomenico Mele

CS Journal è la voce ufficiale del Consorzio Costa Smeralda, edito per i propri associati e per l’indotto turistico che ogni anno affolla la Costa Smeralda. Un magazine formato tabloid che valorizza l’identità del Consorzio e tutte le realtà del territorio.