top
aeroporto Costa Smeralda

Aeroporto Costa Smeralda, i voli del 2022

Il piano ufficiale dei voli previsti per la prossima stagione, presentato dalle due società aeroportuali di Olbia e Alghero

Con i primi giorni di primavera si può finalmente decretare l’inizio alla stagione turistica in Sardegna. I vari segnali sono sotto gli occhi di tutti. I primi grandi eventi, l’apertura del primo hotel di Porto Cervo, il Cala di Volpe. Ma a dare ulteriore slancio è il decollo del programma di voli dell’aeroporto Costa Smeralda di Olbia per il 2022. Da domenica 27 marzo, infatti, sarà attivo un corposo network di collegamenti composto da ben 69 destinazioni, di cui 48 internazionali, 21 domestici e ben diciannove Paesi serviti. Tutti i dettagli del piano di azione per la “Summer 2022” sono stati illustrati dalla società incaricata per la gestione dell’aeroporto di Olbia, Geasar, e dalla Sogeaal che, invece, si occupa dello scalo di Alghero nel corso di un incontro con gli operatori turistici del Centro-Nord Sardegna. All’iniziativa hanno partecipato le Camere di Commercio di Sassari e Nuoro, Federalberghi e Confindustria Centro Nord Sardegna. Da evidenziare l’azione congiunta dei due scali che per la prima volta hanno presentato un’offerta complessiva per l’intero Centro Nord Sardegna con un’analisi dettagliata dei trend di mercato nella fase preparatoria della stagione, con un approfondimento sulle criticità per cercare di massimizzare gli arrivi nei prossimi anni attraverso azioni sinergiche di tutti i protagonisti del settore. I numeri proposti dai due aeroporti per il 2022 sono sicuramente importanti: ben sei milioni di posti disponibili, settantasette le destinazioni servite con oltre quaranta compagnie aeree che opereranno da e per l’Isola. Olbia riveste sicuramente un ruolo da protagonista con 4,5 milioni di posti a disposizione e una crescita rispetto al 2019 pari al +36percento. Tra le novità più importanti del 2022 sono, poi, da evidenziare l’arrivo della compagnia jet2.com che da maggio collegherà Olbia con Londra Stansted e Manchester oltre al nuovo collegamento di Volotea, sempre da maggio, da Deuville a Olbia. Senza dimenticare il nuovo prodotto proposto dal vettore Condor che dal 16 aprile collegherà Olbia con Stoccarda andando così ad ampliare l’offerta per il mercato tedesco che quest’anno potrebbe superare i livelli pre-pandemia. Per quanto riguarda, invece, le novità per i voli domestici sono da segnalare i nuovi collegamenti operati da Wizz Air con Bari e Venezia che andranno ad aggiungersi alle rotte inaugurate lo scorso anno da/per Bologna, Roma Ciampino, Milano Malpensa, Napoli, Venezia, Vienna, Verona e Varsavia. Tra i vettori partner del Costa Smeralda c’è sicuramente Easy jet che nel 2022 proporrà un’offerta di posti superiore al 50percento rispetto al 2019 e collegamenti con ben venticinque destinazioni. Arriva, poi, la conferma di tutte le altre compagnie aeree che già operavano su Olbia con l’esclusione dei voli per la Russia e l’Ucraina che sono stati sospesi a causa della situazione geopolitica dei due Paesi. Infine dall’incontro è emerso un altro dato positivo, questa volta relativo ai voli charter che nel 2022 vedrà un incremento dell’offerta di posti superiore al 45percento.

Davide Mosca

Article by

CS Journal è la voce ufficiale del Consorzio Costa Smeralda, edito per i propri associati e per l’indotto turistico che ogni anno affolla la Costa Smeralda. Un magazine formato tabloid che valorizza l’identità del Consorzio e tutte le realtà del territorio.