top

«La Costa Smeralda come luogo del “mito”»

Il personale punto di vista sul Premio Letterario Costa Smeralda 2022 dell’avvocato Renzo Persico, Presidente del Consorzio

A Milano, presso il prestigioso Hotel Gallia, lo scorso aprile si è svolta la conferenza stampa di presentazione della nuova edizione del Premio Letterario Costa Smeralda 2022, evento che apre ufficialmente la celebrazione del 60esimo anniversario. Davanti a un folto gruppo di giornalisti, sono state presentate le novità e i criteri di selezione della rosa dei finalisti. Hanno colpito le parole del Presidente Renzo Persico, attento sia al mondo della letteratura sia al binomio cultura e ambiente.

Dalle sue parole traspare grande soddisfazione per la nuova edizione del Premio.

«Celebriamo 60 anni di storia e il Premio letterario rappresenta l’eccellenza del Consorzio Costa Smeralda. In un luogo in cui si celebra la qualità della vita, la cultura rappresenta un momento emozionale importante. Siamo davvero orgogliosi di portare avanti la tradizione del Premio, espressione della migliore letteratura e saggistica contemporanee. Ripartiamo con un rinnovato slancio, come dimostra la presenza del premio Nobel per la letteratura, Orhan Pamuk. La selezione è stata accurata e il Consorzio è felice di poter ospitare una rassegna di primo livello».

Il Premio Letterario Costa Smeralda 2022 è l’evento di apertura delle celebrazioni dei 60 anni del Consorzio Costa Smeralda. È un traguardo importantissimo.

«Diciamo che noi apriamo con un premio dedicato alla cultura, in un mondo dove tutto parla di cultura. Cultura ambientale, cultura antropica di una Sardegna che esprime il mito di una dimensione magica. Affidarci alla cultura significa celebrare la pagina introduttiva di questa stagione attraverso il fatto emozionale. Quando leggiamo un libro proviamo una grande emozione. Chi scrive un libro vuole trasmettere emozioni. Quindi affidare alla cultura quest’apertura per noi è simbolico.»

Presidente, durante la conferenza stampa lei ha sottolineato l’esistenza a Porto Cervo di un binomio tra cultura e ambiente. Potrebbe specificare?

«La qualità della vita appoggia sui pilastri fondamentali per poter fare una vita nel massimo della sua qualità. Accanto a un ambiente straordinario della Sardegna, qual è il Consorzio Costa Smeralda, e a una tradizione di cultura profonda, esiste la narrativa. Il buon libro accompagna una vacanza nel modo migliore.»

La cultura è sempre stata il fiore all’occhiello del Consorzio Costa Smeralda. In questo contesto si inserisce l’ideazione del premio letterario. Che cosa si aspetta da questa terza edizione completamente rinnovata?  

«Credo che questa edizione rinnovata, che ha perso due stagioni a causa del covid, ha un rilancio che sceglie la narrativa nel modo più intimistico. Il libro accompagna veramente la nostra vita, ed è una sfida culturale. Noi vogliamo che questo luogo del mito trovi nella cultura una conferma.»

Arianna Pinton

Article by

CS Journal è la voce ufficiale del Consorzio Costa Smeralda, edito per i propri associati e per l’indotto turistico che ogni anno affolla la Costa Smeralda. Un magazine formato tabloid che valorizza l’identità del Consorzio e tutte le realtà del territorio.