top
Bandiera Blu

Bandiera Blu 2022, la conferma della Marina di Porto Cervo

Grazie alla Igy Marinas, società controllata da Smeralda Holding, il Consorzio Costa Smeralda ha sempre messo al primo posto la salvaguardia dell’ambiente

Il percorso tracciato dal Consorzio Costa Smeralda in materia di sostenibilità ambientale è sotto gli occhi di tutti. In 60 anni ci è riuscita usando perseveranza e tanto spirito d’iniziativa, riuscendo a ottenere risultati grazie ai quali ha ottenuto il suo prestigio a livello internazionale, sia come servizi che come qualità della vita. C’è anche Porto Cervo Marina tra gli 82 approdi turistici che potranno fregiarsi del riconoscimento della Bandiera Blu 2022. È stato appena comunicato dalla Foundation fo Enviromental Education che ha anche premiato 427 spiagge.  Per la Marina di Porto Cervo è una riconferma dell’impegno e dell’eccellenza raggiunta in ambito di servizi, pulizia dell’acqua e sostenibilità ambientale. L’approdo smeraldino aveva, infatti, già ottenuto il riconoscimento nel 2021. La Sardegna continua così ad essere protagonista e conquista anche una nuova Bandiera Blu per le spiagge rispetto alle quattordici dell’anno scorso. La quindicesima è stata, infatti, assegnata a Budoni. Le altre riconfermate sono quasi tutte nel nord Sardegna e in Gallura e tra queste sono da segnalare Santa Teresa Gallura, Aglientu, Trinità d’Agultu-Vignola, La Maddalena, Palau. «Questo importante riconoscimento certifica la qualità delle nostre meravigliose spiagge. Un numero maggiore di comuni a cui è stata conferita la bandiera blusecondo il Ministro del Turismo Massimo Garavaglia testimonia la bontà del lavoro che è stato fatto nellultimo anno puntando ad un turismo sempre più sostenibile, accessibile e di qualità, in piena sinergia con il lavoro del Ministero del Turismo. Linvestimento sulla qualità dei comuni rivieraschi e approdi turistici sarà una chiave fondamentale per la ripartenza del settore e quindi per il rilancio del sistema Italia. Grazie per il vostro lavoro ed il costante impegno e complimenti a tutti i comuni che hanno ricevuto la Bandiera Blu, che sia lo stimolo per fare sempre meglio e portare avanti un lavoro di sinergia tra i differenti interlocutori».

I 32 criteri del Programma vengono aggiornati periodicamente in modo tale da spingere le amministrazioni locali partecipanti ad impegnarsi per risolvere, e migliorare nel tempo, le problematiche relative alla gestione del territorio al fine di una attenta salvaguardia dellambiente. La Marina di Porto Cervo viene gestita dalla società Igy Marinas parte degli asset di Smeralda Holding che attraverso il suo management esprime tutta la propria soddisfazione per il risultato raggiunto. Ma basta fare un giro in questo angolo di Porto Cervo per capire la magia di questo approdo incastonato in uno dei luoghi più belli del Consorzio Costa Smeralda. Al riparo da tutti i venti è un approdo sicuro per ben settecento posti barca, il tutto gestito in piena armonia con l’ambiente circostante. Ne sono viva testimonianza i continui sforzi messi in campo come i tecnologici Seabin installati nelle acque del porto che sono dei veri e propri cestini galleggianti progettati per ridurre la quantità di rifiuti in mare.

Davide Mosca

Credits: Marcello Chiodino

Article by

CS Journal è la voce ufficiale del Consorzio Costa Smeralda, edito per i propri associati e per l’indotto turistico che ogni anno affolla la Costa Smeralda. Un magazine formato tabloid che valorizza l’identità del Consorzio e tutte le realtà del territorio.