Loading...

NEWS

Strade, spiagge e verde: tutta la gestione al Consorzio Costa Smeralda

Strade, spiagge e verde: tutta la gestione al Consorzio Costa Smeralda - News - Consorzio Costa Smeralda - News - Consorzio Costa Smeralda
22 Maggio 2018

PORTO CERVO. In tanti si chiedono: “Chi pulisce le spiagge in Costa Smeralda? Chi garantisce che le strade siano senza buche? Chi assicura che i pali dell’illuminazione siano funzionanti? Chi cura il verde?”. Semplice: il Consorzio Costa Smeralda. In molte aree lo fa da sempre: dal 1962, anno della sua nascita. In altre aree, pubbliche, lo ha fatto dopo che aveva firmato una convenzione con il comune di Arzachena.

Una convenzione che oggi è stata rinnovata – durerà altri dieci anni, sino al 22 maggio 2028 – e che porta in dote al Consorzio altri compiti di manutenzione ordinaria e straordinaria di strade, luce, spiagge, rifiuti. Un servizio che – con i propri fondi – svolgerà per i consorziati, per i clienti delle strutture ricettive, per i bagnanti, sempre con gli “elevati standard tecnico-qualitativi” già dimostrati, come scrive l’amministrazione comunale nella convenzione.

Gli investimenti previsti ammontano a 110 milioni di euro e garantiranno ancora di più servizi d’eccellenza. Ma che cosa fa e che cosa farà, nello specifico, il Consorzio? Lo vediamo punto per punto.

L’illuminazione. Il Consorzio Costa Smeralda continuerà l’opera di sostituzione dei punti luce per garantire maggiore efficienza energetica; i corpi illuminanti saranno infatti tutti con tecnologia a Led. Per dare un’idea dell’investimento, attualmente nel Consorzio ci sono 1000 punti luce in funzione, caratterizzati dai pali di colore marrone con la plafoniera quadrangolare. L’illuminazione sarà amica della natura.

Le strade.Il Consorzio Costa Smeralda gestisce ben 85 chilometri di strade. Le pulisce, rattoppa le buche, rifà completamente il manto stradale quando necessario e sistema i marciapiedi. Tutte le strade di Porto Cervo, di Porto Cervo Marina, di Pantogia, del Pevero, solo per fare un esempio, sono del Consorzio. Con la convenzione appena rinnovata, se ne aggiungono altre tre: il Consorzio Costa Smeralda farà la manutenzione anche della strada Farina-Liscia Ruja-Razza di Juncu, della strada provinciale Farina-Capriccioli (sino alla rotatoria delle spiagge) e delle “strade di Liscia di Vacca” (dalla rotatoria di Castelcervo sino al bivio di Liscia Renè).

La piazzetta. Grandi novità anche nel cuore di Porto Cervo. La sua piazzetta centrale, conosciuta anche come piazzetta Rossa, diventa di competenza del Consorzio Costa Smeralda.

Le spiagge. Il Consorzio Costa Smeralda avrà competenza esclusiva sulla pulizia delle spiagge nel periodo da aprile a settembre; in passato ha svolto questo servizio, anche se non convenzionato. In particolare, dovrà provvederà alla “rimozione della posidonia spiaggiata con mezzo meccanico”, al “conferimento dei rifiuti provenienti dalle spiagge” e alla “pulizia manuale e meccanica degli arenili”. Ecco l’elenco delle spiagge che curerà il Consorzio: Liscia Renè, Cala Granu, Cala della Ghiaia, Cala Ginepro, I Gigli, Dolce Sposa, Cala Romantica, Porto Paglia, Piccolo Pevero, Grande Pevero, Porto Liccia, Romazzino, Spiaggia del Principe, Piccolo Romazzino, Fumagalli, La Celvia, Li Itriceddi, Il Bagaglino, Pitrizza, Cala del Faro, Liscia Ruja, Cala Petra Ruja. In tutto sono 8 ettari di spiagge.

La convenzione prevede che a fronte di questo impegno rimangono nella disponibilità del Consorzio le aree dedicate a parcheggio nelle vicinanze delle spiagge del comprensorio consortile.

Il verde. Il Consorzio continuerà a gestire il verde pubblico. Ma nella convenzione c’è di più. Il Consorzio si impegna a realizzare – non dovesse prima arrivare il servizio porta a porta – un grande progetto ambientale: quello delle isole ecologiche a scomparsa. Sono quelle interrate, dunque invisibili e inodore. Il piano prevede il suo completamento nel corso dei prossimi dieci anni; in tutto le isole ecologiche saranno 35.

Ecco l’elenco delle vie in cui saranno realizzate le isole ecologiche: via Brigantino, via Brigantino lato Hotel La Muntagna, via della Goletta, via del Galeone, via dei Velieri, via Capo Ferro, Pantogia, via del Corallo, PK Piccolo Pevero, via dei Nibani, via dei Capuccini, via Soffi, strada provinciale Liscia di Vacca–Alba Ruia, Borgo Liscia di Vacca, via Monti Tundi, via dei Ginepri, PK Club House Pevero Golf, PK via della Sughera, via del Golf, via Romazzino, via degli Asfodeli, via degli Asfodeli–ingresso spiaggia Romazzino, strada provinciale Capriccioli–Cala di Volpe.

Investimenti milionari. Il Consorzio Costa Smeralda porterà avanti gli impegni della convenzione con proprie risorse. Secondo una prima stima, investirà 110 milioni nei prossimi dieci anni: 10 milioni all’anno per le manutenzioni e altri 10 per il rinnovamento dei depuratori e la realizzazione delle isole ecologiche interrate.

Il vicepresidente del Consorzio. «Il rinnovo della convenzione è per noi motivo di grande orgoglio – commenta Mario Ferraro, vicepresidente del Consorzio Costa Smeralda e amministratore delegato della società operativa, la Servizi Consortili Spa –. L’obiettivo congiunto a cui lavoriamo con il comune di Arzachena è massimizzare la qualità dell’offerta turistica, estendendola e migliorandola, elevando il livello di efficienza della funzionalità delle infrastrutture, valorizzando il territorio consortile e le bellezze naturali, tutelando il loro valore e allo stesso tempo migliorandone la fruibilità nell’interesse della collettività.

Il Consorzio nasce per offrire un servizio altamente qualificato per la manutenzione e la custodia del patrimonio dei consorziati e ha quindi l’esperienza, i mezzi e il personale necessario per assumere oneri quali le attività di manutenzione di servizi e infrastrutture – continua Ferraro –. Nel ringraziare il comune di Arzachena per la rinnovata fiducia assumiamo il nuovo impegno con il senso di responsabilità e l’ambizione che contraddistinguono tutti i nostri progetti e con la promessa di continuare a essere i garanti di quella esclusività che rende la Costa Smeralda famosa nel mondo».

Il direttore del Consorzio. «Partiremo immediatamente con gli interventi – spiega Massimo Marcialis, direttore generale del Consorzio Costa Smeralda, che oggi ha firmato la convenzione con il sindaco Roberto Ragnedda –. In particolare, le nostre strutture si metteranno al lavoro sulle spiagge in modo da renderle il prima possibile accoglienti per i consorziati e i turisti che stanno cominciando ad arrivare in Costa Smeralda».

Il sindaco di Arzachena. «Questo accordo sancisce una collaborazione importante tra Comune e Consorzio a garanzia di una maggiore efficacia dei servizi all'interno del comprensorio della Costa Smeralda – commenta il sindaco del Comune di Arzachena, Roberto Ragnedda –. Il dialogo costante, il supporto reciproco e il confronto costruttivo su importanti tematiche come l'ambiente, la tutela degli arenili, il decoro urbano, i servizi ai cittadini, lo sviluppo turistico, sono strumenti fondamentali per gestire nel migliore dei modi il nostro territorio e le sue molteplici e complesse esigenze a beneficio di chi qui vive, lavora o trascorre le vacanze».

Creative Web Studio - Copyright 2017 - Foto Aeree by Salvatore Nieddu