top

Il nuovo Calendario Pirelli firmato Emma Summerton è surreale e femminista

La fotografa australiana ha mescolato realtà e fantasia scegliendo donne che inseguono i propri sogni: una carrellata di personaggi a tutto tondo

“Sono le donne che mi ispirano, a essere al centro di tutto”: così la fotografa australiana Emma Summerton ha presentato le quattordici personalità che compongono il Calendario Pirelli 2023. Love Letters to the Muse è il nome del 49esimo esemplare di TheCal, un omaggio alle donne che vengono ammirate e sono fonte di ispirazione. Abbiamo la Veggente, la Fotografa, la Regina, l’Esperta di Tecnologia, la Pittrice, l’Atleta, la Scrittrice, la Performer, il Folletto, la Musicista, la Narratrice, la Saggia, la Cacciatrice di Sogni e l’Attivista. Chiamate a rappresentare questi ideali vi sono splendide modelle, legate davvero alla “divinità” che impersonano: Emily Ratajkowski è davvero una scrittrice, dopo l’esperienza di successo del volume My Body, così come Ashley Graham è un’attivista della body positivity, Sasha Pivovarova una pittrice, Guinevere Van Seenus una fotografa, e così ancora per tutte le donne coinvolte nel progetto.
«Sognare ha sempre fatto parte di me. Ed è proprio tramite i miei sogni che voglio aprire la mente di chi guarda», spiega la fotografa australiana, 52 anni, durante la presentazione presso la Bicocca degli Arcimboldi, a Milano. «Per The Cal sono voluta tornare alla radice etimologica della parola musa, che rimandava a chi aveva talento nella letteratura, nelle scienze e nelle arti, e poteva quindi essere d’esempio per gli altri. Io sono sempre stata affascinata dalle donne che realizzano cose straordinarie».

«Il cambiamento è in atto, stiamo assistendo a decisive trasformazioni», dichiarano all’unisono le due modelle curvy. «Posare per The Cal è un messaggio importante, sempre più persone devono parlarne ed essere coinvolte nel processo». Dal sogno al mondo reale, appunto. Con altri grandi nomi come Emily Ratajkowski (la scrittrice), Bella Hadid (il folletto), Cara Delevingne (la performer) e Lila Moss (la veggente). Poi ancora Sasha Pivovarova, Adwoa Aboah, He Cong, Kaya Wilkins, Adut Akech e Karlie Kloss.

Sibilla Panfili

About author