Loading...

NEWS

Spiagge della Costa Smeralda, avviato il riposizionamento della posidonia

Spiagge della Costa Smeralda, avviato il riposizionamento della posidonia - News - Consorzio Costa Smeralda - News - Consorzio Costa Smeralda
30 Ottobre 2018

Il Consorzio Costa Smeralda ha avviato in questi giorni le operazioni di riposizionamento in mare della posidonia presente nelle spiagge del comprensorio che ha ottenuto in gestione, per dieci anni, attraverso la firma della Convenzione con il Comune di Arzachena. Gli operai dell’Ufficio Infrastrutture e Protezione Ambiente hanno cominciato i lavori nella spiaggia di Cala Granu e continueranno nei prossimi giorni in quelle di Grande Pevero, Piccolo Pevero, Porto Paglia, Romazzino e Cala Petra Ruja. Gli interventi sono di fondamentale importanza per la difesa dell’ecosistema e per la lotta all’erosione dei litorali e arrivano dopo quelli portati avanti prima dell’inizio della stagione estiva del 2018.

La scorsa primavera, infatti, il Consorzio Costa Smeralda aveva liberato dalla posidonia gli arenili, posizionandola alle loro spalle, in aree protette e rispettose dei ritmi naturali e dei bagnanti. Adesso la sta riportando, per i mesi invernali, lungo la linea di battigia e in mare. Tutte le operazioni sono svolte seguendo la normativa regionale, che è stata cambiata due anni fa. La Giunta Regionale, per rendere più snella la gestione delle spiagge, aveva deciso di cambiare la precedente normativa del 2008 e aveva approvato la delibera 40/13 del 6 luglio 2016 a cui aveva allegato gli “Indirizzi operativi per la gestione dei depositi di posidonia spiaggiata sulle coste”.

Basandosi su studi scientifici, in quei documenti la Regione ha indicato il mantenimento in loco della posidonia spiaggiata come opzione da preferire, con il suo spostamento in situ in primavera, e la sua ricollocazione in autunno nella linea di battigia. Sono interventi per cui è consentito l’uso di mezzi meccanici, a eccezione di quelli cingolati. In questa direzione si è mosso il Consorzio Costa Smeralda, impegnato da sempre nella tutela del proprio immenso patrimonio naturale.

È opportuno ricordare che la presenza consistente di posidonia, come nel caso delle spiagge della Costa Smeralda, è un ottimo segnale: indica che sono sane e che hanno una forte protezione dall’erosione generata dall’azione delle onde.

Creative Web Studio - Copyright 2017 - Foto Aeree by Salvatore Nieddu