Loading...

CONSORZIO

ORGANI

IL CONSORZIO COSTA SMERALDA

LE FINALITÀ

Il Consorzio Costa Smeralda è stato costituito con lo scopo di programmare l’equilibrato sviluppo urbanistico e residenziale di una precisa area geografica e con l’intento di valorizzarla al massimo dal punto di vista turistico.

Alla responsabilità di guidare lo sviluppo del territorio si è affiancata con il procedere del tempo quella, non meno importante, di tutelare ed accrescere il valore del patrimonio immobiliare esistente.

Questo impegno si concretizza da un lato nel controllo dell’ambiente per quel che riguarda gli aspetti paesaggistici ed edilizi, dall’altro nella fornitura di un sistema di servizi ambientali e di sicurezza caratterizzati da un livello qualitativo decisamente superiore alla media.

IL VINCOLO GIURIDICO

Dal punto di vista giuridico il vincolo creato al momento della fondazione è costituito da un sistema di servitù reciproche gravanti sui terreni consorziati e perciò opponibile ad ogni successivo acquirente. Queste servitù consistono nel rispetto delle norme dello Statuto e del Regolamento Edilizio e delle deliberazioni del Comitato di Architettura così come recitano l’articolo 1 e l’articolo 3 “E’ costituito fra i proprietari di immobili siti nella regione Gallura (…) un Consorzio obbligatorio denominato “Consorzio Costa Smeralda” non avente scopo di lucro, regolato dalla legge italiana e dal presente Statuto”.

“L’immobile in contratto è sottoposto alla normativa contenuta nello Statuto e nel Regolamento Edilizio del Consorzio Costa Smeralda che l’acquirente dichiara di ben conoscere e di accettare in ogni loro parte per se e per i suoi aventi causa (…)”

GLI ORGANI

ASSEMBLEA DEI MEMBRI

L'Assemblea dei membri è composta da tutti i proprietari di immobili ubicati all'interno del territorio consortile, denominati "consorziati".

Hanno diritto ad intervenire in assemblea i consorziati che, come recita l'articolo 15 dello Statuto, "abbiano integralmente soddisfatto le obbligazioni derivanti dal presente Statuto e gli impegni presi per quanto riguarda la sistemazione dei loro terreni e le costruzioni che vi debbono essere fatte".

L'assemblea viene convocata di norma una volta all'anno entro il mese di Luglio.

La convocazione straordinaria dell'assemblea può avvenire o su convocazione del Presidente o su richiesta scritta da parte un gruppo di consorziati pari ad almeno 1/3 dei voti. Ogni consorziato può farsi rappresentare da un altro membro, purché entrambi abbiano adempiuto a quanto previsto dal succitato articolo 15.

Ogni consorziato ha diritto a tanti voti quanti sono i milionesimi di carature attribuite all'immobile di cui è proprietario. Le delibere approvate dall'Assemblea rappresentano un obbligo ed un impegno per tutti i consorziati.

CONSIGLIO D'AMMINISTRAZIONE

Il Consiglio di Amministrazione è composto da tre a dieci membri, la maggioranza dei quali dovrà essere costituita dai Consorziati Fondatori.

Viene nominato dall'Assemblea e resta in carica per quattro anni. È dotato dei più ampi poteri per la gestione del Consorzio per quanto riguarda gli aspetti economico-finanziari ed operativi, le procedure di autorizzazione e di regolamento.

Il Consiglio di Amministrazione può nominare comitati ausiliari al Consiglio stesso.

L'attuale Consiglio di Amministrazione è composto dai Signori:

Avv. Renzo Persico (Presidente),
Dott. Mario Ferraro (Vice Presidente),
Comm. Bruno Mentasti (Consigliere),
Dott. Franco Mulas (Consigliere).

PRESIDENTE

Il Presidente viene eletto dal Consiglio di Amministrazione e svolge principalmente compiti istituzionali. Convoca e presiede sia l'Assemblea che il Consiglio di Amministrazione. L'attuale presidente è l'Avv. Renzo Persico.

DIRETTORE GENERALE

Il Direttore Generale è nominato dal Consiglio di Amministrazione del quale rappresenta il braccio esecutivo. L'attuale Direttore Generale è il Ragioniere Massimo Marcialis. 

COMITATO DI ARCHITETTURA

Il Comitato di Architettura costituisce la struttura attraverso cui il Consorzio esercita tutte le azioni di controllo sulle diverse fasi dello sviluppo immobiliare, dai piani urbanistici alle opere infrastrutturali.

Il Regolamento Edilizio costituisce il punto di riferimento normativo in questo campo e prevede che qualsiasi opera relativa allo sviluppo urbanistico generale, alla realizzazione di singoli immobili o all'intervento su strutture esistenti venga sottoposta all'esame del Comitato.

Negli obiettivi del Consorzio rientra anche la protezione della flora mediterranea tipica della zona. Il Comitato di Architettura è composto da esperti del settore e da persone scelte dal Consiglio di Amministrazione.

Il Comitato di Architettura nomina il "Sub-Comitato di Architettura e del Verde" responsabile dell'esame e della valutazione dei progetti e degli interventi di minore entità.

Creative Web Studio - Copyright 2017 - Foto Aeree by Salvatore Nieddu